La Discoteca del Diavolo 5.23 – Un’altra settimana passata a rimuovere

Niente, il peggior bluesman di Roma est proprio non ce la fa a seguire l’attualità, il contemporaneo

A seguire l’agenda dettata dalle sciagure che il mondo patisce per merito di chi del diavolo ha fatto un’icona di negatività e una fonte d’ispirazione per commettere atrocità e prendere decisioni sbagliate, NO, il peggior bluesman di Roma est è un disfunzionale, un nerd fissato con la musica del diavolo, uno che del diavolo ha fatto un riferimento di accoglienza per quelli che, secondo i testi sacri, sarebbero comunque rimasti tagliati fuori. Non c’è da meravigliarsi perciò, se anche questa settimana ascolterete semplicemente canzoni, ben confezionate, ottimamente posizionate nel proprio alveo culturale di riferimento, dannatamente buone quale che sia lo stato d’animo con cui attraversate la vostra giornata. Sarà Blues anche per questo episodio, un Blues di derivazione prevalentemente bianca, ri-elaborato, vagliato attraverso i modelli sonori della modernità ma non per questo meno “Blues” di quello suonato nella sua più canonica forma. Nossignore, non c’è proprio nulla da dire sulla guerra. C’è solo da smetterla e, per fare questo, una trasmissione sulla musica del diavolo può fare davvero poco. Per VOI, invece, forse, questa trasmissione può ancora fare qualcosa…speriamo.

La Discoteca del Diavolo del 16/03/2022 – Un’altra settimana passata a rimuovere

  1. The Bones of J.R. Jones – The heat
  2. J.D. Wilkes – Down in the hidey hole
  3. Left Lane Cruiser – Skateboard Blues
  4. Bellyhole Freak – Woodoo soup monkey
  5. Andra Day – Gin & juice
  6. Zara McFarlane – Pride
  7. Lady Blackbird – Collage
  8. Fantastic Negrito – King frustration
  9. King Hannah – All being fine
  10. Mark Lanegan Band – Deep black vanishing train
  11. Duke Garwood – Sonny Boogie
  12. Cat Power – Lord help the poor and the needy
  13. Andre Williams & The Sadies – Psycho

Leave a Comment

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com