TRANSfemmINonda 3.31 – La NAKBA e i 10 miti che sconvolgono la Palestina

In questa puntata presentiamo il libro I 10 miti di Israele di  Ilan Pappé, pubblicato in italiano da Tamu edizioni  grazie alla traduzione di Federica Stagni

Il 15 maggio è l’anniversario della Nakba, la catastrofe. Sono passati 74 anni ma la colonizzazione, il regime di apertheid, il genocidio, la distruzione delle case, l’espulsione dai propri territori, case, vite segue da parte di Israele protetto da sempre dall’impunità garantita da Europa e Stati Uniti.

Ilan Pappé ha scritto I 10 miti di israele nel 2017. In questi anni è stato tradotto in molte lingue e ora, grazie a Federica Stagni anche in italiano. É nato ad Haifa. È professore nell’università di Exter in Inghilterra, rappresenta la voce più critica nei confronti di israele Nella Nuova storiografia israeliana che ha come obiettivo un’analisi approfondita per decostruire la narrazione dell’esistenza dello stato di Israele . Direttore del Centro per gli Studi Etno-Politici, ha fondato e guidato l’Istituto per la Pace a Givat Haviva (Israele) fra il 1992 e il 2000 e ha ricoperto la cattedra dell’Istituto Emil Touma per gli Studi Palestinesi di Haifa (2000-2008).

Nella sua prefazione al libro leggiamo

Questo intenzionale fraintendimento della Storia ha permesso l’oppressione di un popolo e legittimato un regime coloniale e di occupazione.”

Intervengono in questa puntata:

Federica Stagni, traduttora del libro, dottoranda in Scienze Politiche e Sociologia presso la Scuola Normale Superiore, si occupa di movimenti sociali in Palestina dove ha trascorso diversi periodo di ricerca e attivismo. Oltre alla traduzione del volume per Tamu ha pubblicato su Left un articolo su Sheikh Jarrah un anno dopo le proteste mentre era a Gerusalemme e ha collaborato al numero di DWF su Biancamaria Scarcia Amoretti. 

Maya Issa palestinese, ha 22 anni ed è la rappresentante dei giovani palestinesi di Rom. È studente di scienze politiche e relazioni internazionali

Alessandra Mecozzi è stata sindacalista nella FIOM, prima donna eletta nella segreteria nazionale di questo sindacato, Presidente dell’Associazione Cultura e libertà, fa parte del collettivo femminista della società della cura, con la casa internazionale delle donne di Roma e con la rete romana palestinese

Dal 20 febbraio 2022 è partita la raccolta di firme per l’ICE (iniziativa cittadina europea) dal titolo STOP AL COMMERCIO con imprese e stati che operano nei territori occupati e ha visto l’adesione di oltre 100 associazioni dei vari paesi europei e internazionali tra cui HRW (Human rights watch) e Oxfam. Attualmente in Europa sono state raccolte 46.000 firme, in Italia 1784. Troppo poche! Bisogna raccogliere, entro febbraio del prossimo anno, 1 milione di firme in Europa e almeno 58000 in Italia. Possiamo farcela! La Commissione Europea, se si raggiungono gli obiettivi, sarà vincolata a prendere in considerazione la richiesta e ad agire di conseguenza con una disposizione legislativa. Per firmare clicca qui

Vi proponiamo anche la visione di questo documentario dal titolo Al Nakba, prodotto da Al-Jazeera e andato in onda nel 60 anniversario della catastrofe palestinese dal mio punto di vista uno dei migliori documentari sulla colonizzazione israeliana

TRANSfemmINonda del 14/05/2022 – la NAKBA e i 10 miti che sconvolgono la Palestina

  • Somos Sur Ana Tijoux e Shadia Mansour 
  • Khaled Alhallak – Tuaburni
  • Daboor & Shabjdeed – Inn Ann
  • Habbo El Falastiniyye  Toni Qattan
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com