La Discoteca del Diavolo 4.24 – Un nastro di Moebius dipinto di Blues

E già, cari accoliti, perché il Blues è quella cosa intorno alla quale ogni respiro del peggior bluesman di Roma est

Ogni brano, anche il più, apparentemente, distante dal genere di elezione, ogni pseudo-tematica della trasmissione, alla fine ritornano, come fedeli bestiole tornano al loro padrone.
E se il Blues è il padrone, Tiedbelly, è il suo servo convinto, così, attraverso un approccio graduale, la scaletta di stasera andrà digradando dalle sonorità Rock’n’Roll che avevano spadroneggiato nella scorsa puntata verso quelle consuete del Blues nelle sue diverse accezioni che è la caratteristica di questa cialtronissima adorabile trasmissione.
Sarà, spero per voi, piacevole scivolare con grazia dalle turpitudini sonore di 20 MILES e DELTAHEAD verso le più note plaghe di JOHNNY WINTER o JAMES BLOOD ULMER.
E se poi non dovesse piacervi, non perdete la fede! (altrimenti il diavolo come fa?…). Magari la prossima settimana trovate la “Terra promessa dei vostri suoni”, proprio qui, alla DISCOTECA DEL DIAVOLO. Cordialmente vostro.

tiedbelly

Discoteca del Diavolo del 21/04/2021 – Un nastro di Moebius dipinto di Blues

1. 20 Miles – Highway 61
2. The Immortal Lee County Killers – The damned don’t cry
3. The Jazz Beat Committee – Loud owl
4. Bror Gunnar Jansson – On the barrelhouse
5. Deltahead – This piece of machinery
6. Gravelroad – Roll me like a stone
7. Harry Manx – The point of purchase
8. Geoff Muldaur – Got to find Blind Lemon pt.2
9. Johnny Winter – Dirty
10. James Blood Ulmer – Dead presidents
11. Terrry Evans – The southern crosses the dog
12. The Holmes Brothers – Dark Cloud
13. Luke Winslow King – Bird dog Blues
14. Calvin Jackson & Mississippi Bound – Leaving train Blues

L'articolo La Discoteca del Diavolo 4.24 – Un nastro di Moebius dipinto di Blues proviene da RadioSonar.Net.

Leave a Comment