Search & Destroy Radio 9.20 – The Long Walk

Il podcast di una puntata di Serch & Destroy Radio da record: ben due ore e mezza di diretta dagli studi di Radiosonar.net!

Una lunga marcia carica di fuzz e rumorismi assortiti tra mostri sacri, dischi introvabili, copertine suggestive, novità da tutto il mondo, rubriche tematiche e soprattutto i santi del giorno, della cui importanza è ormai ambasciatrice indiscutibile la nostra Martini. Dal Sanremo di metà inverno, si passa quest’oggi a S. Patrizio, che col suo carico di birra scura anticipa di qualche giorno l’arrivo della primavera, mai così agognata soprattutto pensando al freddo infame che si prova dentro i Magazzini Popolari di Casalbertone (a proposito, santo dovrebbe essere chi ha pensato di mettere quella provvidenziale stufetta lì dentro… ancora grazie a nome della redazione allargata di S&D Radio).

I tre protagonisti della maratona odierna, Martini, Giuppe e Simone da Move On Up, ci guidano in questo lungo tragitto attraverso la valle del frastuono, coadiuvati a distanza da uno Straccaletto oberato di lavoro e uno Iavan sempre più a suo agio nel suo salotto fetido, in compagnia dei grandi protagonisti del rnr italico che rievocano i bei tempi andati.

A funzionare come ideali punti ristoro lungo il percorso accidentato odierno, ecco le classiche rubriche autarchiche di Luca Calcagno detto il Santo da Varazze (InYourEyesEzine) e quelle legate allo psycho e dintorni di Matteo (Dog Eat Robot Fanzine), oggi più black che mai. Il black è anche il colore di Chris (Plakkaggio), la nostra guida ai vinili rari, anche se non riguarda la pelle ma le sonorità metalliche della band titolare del disco oggi esaminato.

Ad essi, dopo un paio di settimane di assenza, torna ad aggiungersi anche la Reina Rubia, che supporta gli ultimi km dei maratoneti con un blocco totalmente dedicato a voci femminili, mentre Michela fornisce preziosi consigli su come affrontare il momento di un bisogno fisiologico, descrivendoci la copertina di un disco leggendario, che immortala gli Who nel momento appena successivo alla sua espletazione.

Ad amalgamare il tutto la solita sapida incapacità di tenere un passo radiofonicamente accettabile e corroborata da un prodotto che come il doping andrebbe proibito ed abolito da qualsiasi trasmissione futura, presente ed anche passata: il pad effetti che ammalia ed ipnotizza con quei tasti lisergici ed irresistibili.
Il rock’n’roll è la vita, la guerra è una merda, Gary Kemp anche di più.

Search & Destroy Radio del 16/03/2022 – The Long Walk

  • The Stooges – Search & Destroy (sigla iniziale)
  • The Fleshtones – Roman Gods (musical bed)
  • Hoodoo Gurus – Hang with The Girls
  • Jon Spencer & the HITmakers – Junk Man
  • The Jumpin’ Bones – Combat Horse (musical bed)
  • Batfinks – Midnight
  • Es-fiev – Vendetta
  • RUSTYcage – Bela Lugosi Is Dead
  • MauleD – Select your doom
  • The Monochrome Set – Hello, Save Me
  • Rhoda Dakar – The Man Who Sold The World
  • Ravagers – Down That Road
  • The Chats – Struck By Lightning
  • Fischer-Z – Remember Russia
  • Dirty Actions – Bandana Boys
  • Moda – Nubi d’oriente
  • Biznaga – La escuela nocturna
  • Piaggio Soul Combination (feat. Lakeetra Knowles ) – There Is a Blind Man
  • Numero sei – Da Piccolissimi Pezzi
  • Destroy All Gondolas – Can’t Swing
  • Electric Light Orchestra – Roll Over Beethoven (musical bed)
  • Bathory – Armageddon
  • Patti Smith – Rock’n’roll Nigger
  • Colbert Hamilton & The Nitros – Rehab
  • Pure Hell – Future
  • Chuck Berry – Maybellene
  • Depeche Mode – Photographic (musical bed)
  • The Who – Won’t get fooled again
  • Elastica – Waking Up
  • Juliette Lewis – Hardly Wait
  • PJ Harvey – Good Fortune
  • Thin Lizzy – Chinatown
  • The Undertones – Dig Yourself Deep
  • Against Me! – Pints of Guinness Make You Strong

Leave a Comment

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com